U gustu di a carne di tartaruga è di u grassu

L'arrestazione di i bracconieri cinesi in e nostre acque da parte di a Guardia Costiera Filippina si face cusì spessu chì ùn face micca prestu notizie di prima trinca. L'ultimu battellu catturatu hà resu un carcu di tartarughe, è a vista dispiacente di ste creature in via di estinzione, alcune stese morte in spalle, faria arrabià guasi à tutti. Ma u cuntrabandu hè un'indicazione di un cummerciu vivace micca solu in conchiglie di tartaruga, ma probabilmente di a so carne ancu.

a nostra signora di manaoag miraculi

Prima aghju tastatu a carne di tartaruga in l'isula Santa Cruz, fora di Zamboanga, quandu eru zitellu. Tuttu ciò chì mi ricordu era chì a carne era dura è u gustu insignificante. Mi ricordu chì l'adulti avventurosi chì l'anu tastatu anu dettu à i debuli di core chì avia un gustu di pollu. Tutta a carne strana pare sempre avè un gustu di pollu, ma vi possu assicurà chì a carne di tartaruga ùn hà mancu gustu di pollu.



A nostra storia di tartaruga oghje và al di là di a mo zitellina finu à Fr. Ignacio Francisco Alcina, SJ, qui a écrit une histoire multivolume de las islas e indios de Bisayas en 1668 qui a été traduit de l'original espagnol, édité, annoté et publié comme History of the Bisayan People in the Philippine Islands par Cantius J. Kobak, OFM , è u mo amicu, u difuntu Fray Lucio Gutierrez, OP. E tartarughe sò mintuvate in u secondu vulume di l'opera d'Alcina chì riguarda l'animali, l'acelli, i pesci, i serpenti è altri rettili insoliti in Visayas di a mità di u XVIIu seculu.



Pawikan era u terminu genericu per e tartarughe marine, ma quelle di grande taglia cù una conchiglia sottile è trasparente chì pudianu esse trasformate in ornamenti è oggetti di casa eranu chjamati magdarahik o daranawan. E tartarughe cù conchiglie spesse sò state chjamate olaniban mentre chì quelle chì ùn crescenu micca assai sò state chjamate pagong (l'ultime sò state prese per a so carne perchè e so conchiglie eranu troppu sottili per esse di alcunu usu). Sindaco Isko: Tuttu da guadagnà, tuttu da perde Compagni di lettu strangulati? Ciò chì malattia l'educazione filippina

Hè cusì chì Alcina hà descrittu a carne di tartaruga:



A carne di tutte e tartarughe hè altrettantu bona è si manghja cun assai gustu. Hè cum'è a vacca è ancu dopu a so morte ci sò palpitazioni. L'aghju vistu palpità quandu hè cucinatu è bollente. N'aghju vistu d'altri, dopu chì e teste di e tartarughe sò state tagliate è staccate da u corpu, aprenu è chjudenu l'ochji. È sì qualchissia si mette u ditu in bocca si morderia assai forte. Ùn anu micca denti o molari, ma solu qualcosa cum'è un beccu di pappagallo. Ma assai grande è duru, chì taglia ogni cosa ancu s'ellu hè assai duru.

Ancu se a carne di e tartarughe hè cumunemente di bona qualità, quantunque ci sò alcune chì sò velenose è uccidenu quelli chì i manghjanu. L'esperienza di questi indigeni hè chì quandu a tartaruga hà solu un intestinu, duverebbenu lasciarla sola è ùn manghjà micca a so carne perchè hè velenosa è causerà a morte. Tuttavia, quandu hà tuttu u so intestinu, u pò manghjà senza paura nè male.

Alcune di [e tartarughe] sò assai grasse è anu trè tippi diversi di grassu. Unu hè giallu è questu dicenu chì hè quellu chì cresce di notte quandu ci hè luna [luce]. L'altru hè biancu è cresce di ghjornu, è [infine], u marrone o neru [chì cresce] di notte quandu a luna ùn si pò vede. Tuttavia ùn sò micca cum'è in altri animali perchè questu grassu ùn si scioglie micca sottu à u focu, ma piuttostu, quandu cottu, diventa più duru.



Sfurtunatamente, Alcina ùn hà micca nutatu i termini Bisayan per questi trè culori è tippi di grassu di tartaruga, perchè mi ricurdava u sashimi o maguru di u tonu servutu in i ristoranti giappunesi oghje. Presumu chì u sashimi di u tonu in Manila sia di Gensan o di Davao, ciò chì mi face guardà a qualità; Penseraghju chì u tonu u più bonu, u primu, ùn ci ghjunghjerà mai perchè questi finiscenu à l'asta in Tsukiji, u mercatu di pesci famosu in u mondu in Tokyo. Aghju paura di pensà chì i nostri palati sianu stati arrubati da a familiarità cù u tonu di qualità inferiore.

Sò statu introduttu à u toro o a panza di u tonu da u defuntu Doreen Fernandez, chì mi hà purtatu à u mo primu pastu kaiseki in un picculu ristorante giapponese

pia guanio è vic sottu

P. Burgos in Makati. Doreen hà allargatu u mo vucabulariu chì finu à tandu limitava i significati di toro à toru, corse è spettaculi sessuali in diretta. U Toro hè un tonu cusì riccu di gustu è di struttura chì ùn si puderebbe avè più di trè fette senza quella sensazione ingombrante (umay).

Anu dopu, in Giappone, ampareraghju chì u tonu à pinna turchina hè u megliu di u lottu. M'arricordu di u tonu ripienu in u salottu di u tardu Artista Naziunale è storicu Carlos Quirino, chì cuntava a pesca d'altura trà i so passatempi. A nimu ùn li pare chì u mascotte è u logu di a cumpagnia di un famosu ristorante di tonni Davao sò un delfinu, micca un tonu.

Ci sò sfarenti taglioli di tonu chì vanu in sashimi o sushi. Akami hè a carne rossa di u tonu turchinu. Chutoro o tonnu mediu grassu si trova vicinu à a pelle nantu à u spinu o a pancia superiore di u pesciu; hè più chjaru cà akami. Otoro hè u tonu premium o extra grassu chì vene da a parte più bassa di u ventre. Hè u culore u più chjaru di i trè, è si scioglie in bocca cù una struttura è un gustu cremosu estremamente intensu. Per diferenzià trà sti taglii, urdinerebbe spessu un maguru, chutoro è otoro è manghjaraghju questi in sequenza, pulendu u mo palatu trà mezu cù zenzeru marinatu per aumentà l'esperienza.

A lettura di Alcina mi hà fattu curiosu nantu à i trè diversi tipi di grassu in carne di tartaruga è se ancu queste ponu esse un'esperienza culinaria.

* * *

I cumenti sò benvenuti à [email protected]