Site un caprettu? O perchè i zitelli ùn sò micca zitelli

Questa storia per i ghjovani è micca cusì ghjovani hè stata ispirata da a minnana di u scrittore, Jessie Coe Lichauco, chì face una campagna per rende i zitelli a so propria identità (Vede a barra laterale). Hè da esse publicatu prestu cum'è un libru illustratu per i zitelli.- Ed.

C'era una volta, c'era una famiglia di capre chì campavanu in l'altupianu trà parechje muntagne. Passavanu e so ghjurnate à pasce è à ghjucà à i campi.



A mamma si chjamava Nanny è u babbu era Billy. Anu avutu tanti zitelli, una decina è unu in modu chì ùn pudianu micca chjamalli ognunu per nome. Ci vuleria troppu longu! Cusì li chjamavanu invece una banda.



Zitelli! Nanny è Billy gridavanu spessu. Zitelli! Venite! È e so capre ghjunghjianu à corre.

A zona induve pascianu era cusì grande chì pruvavanu à stà vicinu l'una à l'altra ma qualchì volta c'era cibu più dolce un pocu più luntanu.



Un ghjornu, u zitellu più chjucu di Nanny è Billy, Goatee, girandulava appena troppu luntanu è i fratelli di Goatee ùn si n'anu avvistu perchè ghjucavanu à un ghjocu.

Goatee hà manghjatu l'erba deliziosa finu à ch'ellu era pienu. Di colpu, si rese contu ch'ellu era solu da solu. Ùn sapia micca chì strada per piglià in casa. Goatee era spaventatu. Ùn era mai statu solu nanzu.

Mehhhhh! Goatee gridò. Paaaa, hà chjamatu per u babbu. Maaaa, gridò per a so mamma, ancu s'ellu ùn avia mancu idea induve eranu. Hà capitu chì era persu è era assai tristu.



Goatee si chjinò per dorme. A matina dopu caminava è pascava è sperava di truvà a so famiglia o in un locu chì paria familiare. Strada facendu, hà scontru assai altri animali ma nimu hà vistu Nanny è Billy.

Prestu inciampò in una splutazione. Hà scuntratu una mamma purcina è u so gruppu di porchi criaturi chì ella chjamava purchetti. Hà scontru un gruppu di vacche chì pascenu, chì u babbu i chjamava vitelli. Falatu accantu à u stagnu, sintì un anatra chilling, parlendu à i so anatroccoli.

Ma nimu di l'animali pareva cum'è ellu è ancu s'ellu hà ascoltatu è ascoltatu, ùn hà micca intesu à nisuna mamma chjamà i so figlioli.

Finalmente hà trovu una casa in a splutazioni, è dopu l'hà intesu-Kids! Zitelli! Corse à u sonu. Ma invece di vede a mamma o a famiglia, hà vistu ottu animali chì caminavanu nantu à dui invece di quattru membri.

Ghjè a mo famiglia? si dumandava.

Salute, zitelli, a so mamma li hà dettu. (Pigliò chì era a so mamma mentre li parlava cun un tonu chì li ricurdava di a so propria Nanny.)

Goatee s'hè cunfusatu assai - Meeeeh ... ùn facenu micca fà piacè cum'è meeee ... ma chjamanu l'altri kiiiiiids!

Questu u fece sente assai curiosu è un pocu menu solu.

Forse sò un antru tipu di capra !! Un tippu assai diversu di capra, hà pensatu.

Goatee era assai stancu da u so viaghju è ùn sapia induve duve andà. Hà trovu un bellu scornu in u stazzile è si hè stallatu in ellu, sintendu si un pocu menu persu.

A matina dopu, fece un ochju attente à ste strane creature. Si dumandava chì tippu di capre eranu sti zitelli!

Pensò à sè stessu: Anu duie zappate invece di quattru è e so zocche parenu assai strane! Ùn anu micca pelu eccettu un pocu in capu.

Eppuru li piacia à corre, saltà è ghjucà in i campi cum'è ellu è i so fratelli.

Corse accantu ad elli, è gridò un Meeehhh simpaticu, ma ùn anu micca rispostu.

Ma unu di i zitelli, chjamatu Jess, hà vistu Goatee chì a guardava. Ella allungò a manu è li grattò u capu. Si sintia bè è u facia sente menu solu. Invita ancu Goatee à pusà cun ella sottu à un arburu mentre lighjia un libru. Era cusì felice chì s'addurmintò.

À a fine di u dopu meziornu quandu a so mamma hà gridatu: zitelli, hè ora di cena! Intrite! corse accantu à elli in casa soia.

Ma a porta si sbattia chjosa prima di pudè lampà u so zocculu in.

Goatee pichjò delicatamente à a porta cù u so zocculu. A mamma hà apartu a porta è hà dettu bè, mi dispiace cusì capretta ma ùn site micca unu di i mo figlioli.

Eppuru hà decisu di dorme fora di a so porta è d'aspittà chì a so nova famiglia esca à ghjucà u ghjornu dopu.

cumu dumandà per u titulu di terra filippine

Da vicinu à a porta, sintì chì a so mamma parlava à a so amica di i so figlioli chì andavanu à a scola, è si dumandava sì ancu ellu un ghjornu andaria in un locu chjamatu scola.

È quandu hà intesu u babbu discute di scarpi novi per i zitelli, hà guardatu i so zocculi dumandendusi se ne uttene ancu.

Un dopu meziornu quandu i zitelli più grandi sò tornati in casa da u locu ch'elli anu chjamatu a scola, Goatee hà intesu à Jess parlà cù i so fratelli è surelle di una cosa particulare chì accadia in a so scola u lindumane. Era veramente eccitata.

A scola hà invitatu un invitatu speciale per scuntrà i studienti. Una signora di 100 anni chì stà in un paese vicinu vene à parlà cun noi. Sò cusì curioso di vede cumu pare una 'persona veramente anziana'. Ùn aghju mai incuntratu à nimu cusì vechju!

Goatee vulia ancu vede cumu era una persona veramente vechja cusì u ghjornu dopu hà decisu di seguità à Jess à a scola. Stava tranquillamente fora di una porta aperta è ascultava.

A vechja era stata invitata à parlà à i zitelli è risponde à tutte e dumande ch'elli puderianu avè.

Quandu un ghjovanu zitellu hà dumandatu: Quantu figlioli avete ?, a vechja signora ridia cusì forte ch'ella hè guasi cascata da a so sedia!

Zitelli? hà dettu cù un puntu d'interrugazione in a so voce. Ùn aghju micca figlioli. Sò chì aghju qualchì baffu nantu à u mentone - ma ti pare una capra mamma?

Di colpu e voce murmurie di i zitelli si sò calati di curiosità.

A vechja signora hà spiegatu: Un zitellu hè caprettu. In i mo tempi aviamu figlioli, micca capre! Aghju sei figlioli, trè figliole è trè figlioli ma certamente ùn li chjameria MAI i mo figlioli! Stanu à dui pedi, è nimu ùn hè pilosu o hà piccule corne!

D’altronde, hà continuatu ella, ùn pensu micca chì i capretti è i zitelli abbinu assai in cumunu. Ùn chjameria mai i mo figlioli 'zitelli' perchè ùn hè micca rispettosu per elli o per e capre. Ùn pensate micca à e capre chì li piacerebbe avè a so parolla speziale solu per i SU zitelli?

Quandu Jess hè tornata da a scola, era tantu eccitata di cuntà à i so genitori, fratelli è surelle ciò ch'ella hà amparatu.

Quandu hà finitu a so storia, Jess hà dettu: Allora Mamma è Babbu, mi piacerebbe veramente chì ci chjamiate zitelli è micca zitelli!

A mamma è u babbu di Jess eranu cusì surpresi - ùn avianu mancu idea chì i zitelli eranu capretti!

A so mamma fighjò i picculi visi davanti à ella è disse: Mi dispiace tantu i mo figlioli. Ùn pensu micca sicuramente chì sì qualcosa cum'è capretti.

U so babbu accunsentì, dicendu: È ùn pensu micca chì a to mamma pare nunda cum'è una capra nanna!

Più tardi quellu ghjornu, Jess hè andata à u so arburu abituale è hà parlatu à Goatee.

Aghju sempre pensatu chì eru zitellu perchè cusì mi chjamavanu i mo parenti. Ma aghju amparatu chì i zitelli sò capretti, allora sì u veru zitellu è sò un zitellu.

Goatee avia sentimenti misti. Era felice di capisce infine quale era.

Ma era ancu tristu perchè Jess era un zitellu è era un zitellu, cusì significava chì ùn eranu micca in realtà parte di a stessa famiglia. Allora dunni appartene?

Quella notte, a so mamma hà chjamatu: I zitelli hè ora di cena! è per abitudine, Goatee corse cun elli à a porta.

Hè statu cusì surpresu di vede chì a mamma stava quì cun un piattu d'avena per ellu.

Ella disse: Aghju fattu un pocu di cena. Devu dì chì mi dispiace. Si scopre chì sì u mo figliolu dopu tuttu. Site amatu da tutti noi - site u nostru propiu zitellu!

Goatee era cusì felice chì saltò di gioia! Avà facia parte di una famiglia cù una mamma, un babbu, ottu figlioli è un zitellu!

Quandu u tempu passava, Goatee si sintia amatu da a so famiglia umana ma averia sempre sunniatu di Nanny è Billy quandu s'addurmintassi di notte. Si sintia megliu ogni volta chì si ricurdava di u sonu di a voce di Nanny chì chjamava i so figlioli.

Un ghjornu chì s'era svegliatu da una sunnetta sottu à u so arburu preferitu, hà pensatu ch'ellu sunniava sempre. Hà intesu una voce debbule chì gridava: Induva hè u mo figliolu? Goatee, induve site?

vic è pia rompenu

Prestu, a voce sunava più vicina. Goatee hà guardatu è hà guardatu è di colpu hà pussutu vede forme cunnisciute. Paria d'altre capre in luntanu!

Corre versu elli è prestu ricunnosce à Billy è Nanny è i so altri 11 zitelli chì currianu in a so direzzione, sempre più veloci mentre u vedianu. Goatee si lampò in cerchi in l'aria mentre gridava u più forte chì pudia-Mehhhh! Maaaa! Sò eiu, Goatee!

Goatee era cusì cuntentu chì e lacrime di gioia currianu nantu à u so visu mentre si stuzzicava contr'à i so genitori, allevatu di sente u calore di a so pelle.

Goatee li spiegò allora chì ancu se li mancava tantu, avia trovu una nova famiglia è l'avianu pigliatu assai cura. In fatti, ùn pudia aspittà di presentà u restu di i zitelli à i zitelli-era sicuru chì amarianu a so famiglia d'animali quant'è ellu.

Prestu, u famosu campanellu di cena sunò è Goatee è a so famiglia di capre corse à a porta di a famiglia.

Quandu a mamma di a famiglia hà guardatu fora, hè stata sorpresa ma micca scunvurita di vede tanti animali fora di a so porta.

Sapia chì a mamma è u babbu di Goatee l'avianu circatu ma sapia ancu chì i so figlioli amavanu a capretta è seria assai trista s'ellu era
mai lascià.

Mentre girandulava per a splutazione uni pochi di ghjorni nanzu, avia pensatu à una suluzione per tutti. A splutazioni avia dighjà vacche, cavalli, porci, galline è anatre ma ci era ancu assai terreni da pasce.

Quand'ella hà apartu a porta, hà surrisu è hà dettu: Devi esse a famiglia di Goatee-Sò felice di cunnosce ti. Vogliu chì sapete chì qualsiasi famiglia di u nostru zitellu preferitu hè una famiglia di i nostri. Avemu parechji animali ma ùn ci hè ancu capre. Benvenutu in a vostra nova casa.